Pedrini polishing line at Pedra do Frade

20 anni di ricerca continua di materiali sempre più singolari e di nicchia ha portato l’azienda ad essere un riferimento nel centro vitale della lavorazione della pietra naturale in Brasile: lo stato di Espírito Santo. Parliamo di Pedra do Frade, una delle aziende emergenti del settore che, grazie ad una recente strategia mirata a specializzarsi nella produzione di lastre di quarzite – di grande bellezza e molto delicate – riesce a stare al passo con le richieste e le esigenze del mercato interno e internazionale.

E per farlo ha scelto Pedrini, partner storico dal 2010. La richiesta di Pedra do Frade era chiara: “La nostra azienda si sta focalizzando sulla lavorazione della quarzite, materiale che per sua natura richiede il processo di resinatura prima della fase di lucidatura. Inoltre, l’introduzione della tecnologia a microonde Pedrini nei nostri impianti ci consentirà di ottimizzare la produzione di lastre” – ha dichiarato Geovani Fiorio, Amministratore Delegato dell’azienda.

L’utilizzo delle microonde infatti consente l’annullamento dell’attesa nei processi resinatura e levigatura/lucidatura per il completamento della catalisi, con benefici notevoli in termini di tempi di produzione. 

Inoltre, specialmente nelle quarziti, questa tecnologia risulta ancor più efficace perché, grazie a una catalisi completa e puntuale sia all’interno che all’esterno del materiale, ne previene eventuali distaccamenti di piccole porzioni evitando una terza applicazione di resina con un conseguente risparmio in termini economici.

E così oltre alla linea di resinatura inaugurata a dicembre 2021, a completamento dell’impianto è stata avviata da qualche mese anche la linea di lucidatura che comprende una lucidalastre a 20 teste Galaxy B220GX, una ceratrice e una macchina per la distribuzione di una sostanza antigraffio.

I punti di forza delle lucidalastre Pedrini sono, oltre all’affidabilità e all’altissima capacità produttiva, le teste Antishock brevettate con un movimento oscillante e sequenziale che consente l’ottimizzazione dell’utilizzo degli abrasivi riducendone il consumo del 30%.

Inoltre le nostre Galaxy hanno mandrini Rotor brevettati e dotati di contropressione di serie che consente di gestire con la massima precisione la spinta esercitata sulla lastra durante la lavorazione garantendo al contempo un’ottima lucidatura e la massima delicatezza anche sui materiali più fragili” ha spiegato Giambattista Pedrini, CEO di Pedrini.